Lo hanno accerchiato in tre mentre faceva jogging nei pressi del Villoresi a Limbiate: un uomo di 39 anni ha subito un’aggressione a scopo di rapina questa mattina poco prima delle 10.

Aggressione mentre correva

L’uomo, un 39enne di origini peruviane, regolarmente residente a Milano, stava facendo una corsetta. Giunto all’altezza di via Bramante – forse diretto verso il canale Villoresi – è stato accerchiato da tre uomini. I tre aggressori lo hanno spintonato e buttato a terra, dopodiché gli hanno sottratto cellulare, portafoglio e una catenina d’oro.

Sul posto è giunta la Polizia locale

La Polizia locale è stata avvisata dalla telefonata di un passante. Quando gli agenti di piazza V Giornate sono giunti sul posto, hanno trovato il 39enne molto agitato. Sul corpo solo qualche sbucciatura dovuta alla caduta. L’uomo, però, non è stato in grado di spiegare esattamente cosa era successo.

Impossibile chiarire le circostanze

Il 39enne vittima dell’aggressione ha cercato di spiegarsi, ma per via di un difetto verbale non ha potuto scendere nei dettagli. Quando gli agenti gli hanno chiesto chi dovessero avvisare a casa, l’uomo è riuscito solo a fare capire di chiamare la mamma, che abita a Milano. L’aggredito, però, non ricordava nè il suo numero di telefono nè la via di casa. E’ riuscito, però a fare capire che la mamma aveva un profilo Facebook.

Leggi anche:  La festa di Santa Barbara pronta a... infiammare Vimercate

Un messaggio alla mamma via Facebook

Gli agenti hanno individuato la mamma dell’uomo su Facebook e le hanno inviato un messaggio, al quale non è ancora arrivata risposta. Nel frattempo il 39enne è stato portato in codice verde all’ospedale di Garbagnate Milanese: l’uomo ha riportato solo lievi ferite, ma appare spaesato e incapace di tornare a casa da solo. Al momento si trova ancora ricoverato in attesa di qualcuno che lo recuperi.