Allarme stazione Monza: grande spiegamento di forze, una maxi rissa e un’aggressione.

Allarme stazione Monza

Sono diversi i mezzi di Carabinieri e Polizia locale che ieri sera si sono concentrati in stazione di Monza. In via Arosio, fra scalo e giardinetti, le Forze dell’ordine sono intervenute probabilmente per sedare una rissa fra cittadini centrafricani.

(foto Bennati)

Tentativo di rapina e Aggressione

Contestualmente un marocchino di 23 anni, snza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato per tentato furto e lesioni aggravate. Poco prima infatti avrebbe tentato di rapinare del portafogli una donna appena scesa dal treno, senza riuscirci. Ne è nato un diverbio con il marito della signora sfociato in una vera e propria aggressione. Lo straniero infatti ha preso una bottiglia e l’ha colpito alla testa facendolo finire in ospedale. Il 51enne residente a Monza è stato portato al San Gerardo in codice giallo con una ferita alla testa e poi dimesso con 10 giorni di prognosi per un trauma cranico e una frattura di tibia e perone.

Leggi anche:  La memoria di Carlo Cattaneo rivive nel ricordo dell'Anpi - GALLERIA

In un primo momento sembrava che il marocchino avesse abbassato i pantaloni di fronte alla donna e che a seguito del gesto fosse nata la lite con il marito. Lo straniero è stato portato in Questura per l’adozione dei provvedimenti amministrativi previsti.

Non è la prima volta

La stazione si conferma punto caldo sul fronte della sicurezza cittadina. Non si contano le situazioni di criticità registrate nel corso dei mesi, soprattutto in ore sensibili (poiché il pattugliamento giornaliero rafforzato nelle ore diurne ha migliorato la situazione).