Alta tensione per il corteo antifascista.

Alta tensione per il corteo antifascista

Alta tensione

Poliziotti schierati in assetto antisommossa. Carabinieri posizionati ai quattro angoli della città. E i militanti di estrema sinistra che hanno creato scompiglio per tutto il pomeriggio, fino al calare del sole. Scene di “guerriglia urbana” oggi, domenica 28 gennaio a Monza.

Alta tensione per il corteo antifascista

La città presidiata dalle Forze dell’ordine

Molti gli uomini delle Forze dell’ordine impiegati: alcuni hanno presidiato la zona di via Bergamo, altri si sono disposti in piazza Castello. Altri ancora tra via Durini, via Canova e la zona della stazione di Sobborghi. Al momento non sembra ci siano stati scontri o disordini. Ma pare che i militanti abbiano sciolto il corteo e si siano dispersi in città.

Alta tensione per il corteo antifascista

I militanti col volto coperto

Tanto spiegamento di Forze dell’ordine per garantire la sicurezza dei cittadini. Già, perché i militanti in corteo non sembravano avere buone intenzioni. Volto coperto da berretti e sciarpe e fumogeni ad accompagnare la loro avanzata. E poi la modalità della marcia: hanno serpeggiato per tutta la città, cercando, quindi, di evitare il contatto con le Forze dell’ordine, come se tentassero di arrivare da qualche parte ma, trovandosi ogni strada sbarrata, provassero a prendere strade alternative.

Leggi anche:  Furgone in fiamme: autista salvo per miracolo VIDEO