Anziani truffati da falsi tecnici dell’acqua in via San Matteo al Molinello di Cesano Maderno. Malviventi via con tutti gli ori.

Anziani truffati da falsi tecnici dell’acqua al Molinello

Abbindolati col trucco delle “sostanze chimiche nella falda acquifera”, due ottantenni questa mattina, venerdì, sono stati truffati da due uomini. I malviventi si sono spacciati per tecnico dell’acqua e agente della Polizia locale impegnati in controlli dei contatori della zona. La coppia di coniugi ha aperto il cancello della sua villetta e ha fatto entrare in casa i due sconosciuti. I malviventi hanno quindi conquistato la loro fiducia. Mentre il marito veniva invitato a mettere tutti gli ori in frigorifero, “al sicuro dalle contaminazioni da mercurio”, la moglie, 79 anni, veniva mandata in bagno per verificare le condizioni dell’acqua.

Rimasti soli, gli anziani hanno scoperto il raggiro

Approfittando della distrazione dei cesanesi, i due complici sono quindi fuggiti con il malloppo. Gli anziani, rimasti soli e storditi (molto probabilmente da peperoncino spruzzato nell’aria dai truffatori), si sono insospettiti e hanno chiamato il comando della Polizia locale per avere conferma dei controlli in corso. Gli agenti, subito in via San Matteo, li hanno messi davanti alla verità. Ai coniugi non è rimasto altro da fare che chiamare i Carabinieri e denunciare quanto successo.

Leggi anche:  Cesano Maderno, proseguono i lavori per riqualificare la ex stazione - FOTO

“Non aprite la porta agli sconosciuti”

L’assessore alla Sicurezza, Salvatore Ferro, fa suo l’appello che le forze dell’ordine non si stancano mai di ripetere: “Non aprite la porta agli sconosciuti. Accertatevi sempre dell’identità di chi chiede di entrare in casa e, nel dubbio, chiamate Polizia locale o Carabinieri”. L’assessore Ferro annuncia inoltre a breve “incontri per dare alla popolazione consigli utili per prevenire truffe e raggiri” in collaborazione con il comando della Polizia locale e i militari della Tenenza.