Arcore piange il poeta e giornalista torinese Enrico Bergaglio. Il letterato si è spento ieri all’età di 82 anni.

Ad annunciarlo è stata la figlia Gabriella su Facebook.

“Oggi (ieri, ndr) è un triste giorno – ha scritto la figlia Gabriella – Il mio papà ci ha lasciati. Se volete dargli un ultimo saluto il funerale sarà lunedì pomeriggio, alle ore 14.15, nella chiesa di Sant’Eustorgio di Arcore. Lo saluteremo anche a Castagneto Po, dove sarà sepolto. Non fiori ma opere di bene per la Fondazione Cottolengo Onlus – in memoria di Enrico”.

Un artista dal cuore generoso

Bergaglio è entrato anche nel cuore degli arcoresi, soprattutto quelli in difficoltà. Infatti nel 2012, quando l’Amministrazione comunale guidata da Rosalba Colombo decise di dare vita al Fondo solidale per aiutare le famiglie arcoresi in difficoltà, il poeta decise di organizzare un evento, insieme ad altri artisti, per raccogliere fondi da destinare al fondo solidale pensato per dare una mano a chi non riesce ad arrivare alla fine del mese e a pagare mutui e bollette.

Leggi anche:  Cerca di fermare i truffatori in fuga, anziano scaraventato a terra

Nello specifico decise di devolvere parte del ricavato della sua raccolta di poesie intitolata “Zampate di Tigre” proprio agli arcoresi in difficoltà.

Nel corso degli anni Bergaglio ha anche collaborato con l’associazione “Africa Solidarietà Onlus”, guidata da Cheick Tidiane Gaye, che lo aveva tributato del titolo di ambasciatore del “Premio internazionale di poesia” dedicato a Senghor.