Arrestata la giovane che ha investito e ucciso i due marocchini, era ubriaca. E’ la conseguenza dall’esito degli esami del sangue a cui la 21enne di Ornago è stata sottoposta dopo essere stata trasferita in stato di shock all’ospedale di Vimercate. Il tasso di alcol riscontrato sarebbe particolarmente elevato. Da ciò la decisione della Procura della Repubblica di Monza di disporre l’arresto ai domiciliari.

Cosa rischia la giovane

Ora la 21enne, residente a Ornago, deve rispondere del duplice reato di omicidio stradale con l’aggravante dello stato d’ebbrezza. Il Codice penale prevede una condanna da 2 a 7 anni di reclusione. La pena viene aumentata – si parla di una reclusione da 8 a 12 anni – quando a provocare l’incidente è una persona in stato di ebbrezza alcolica grave o di alterazione psicofisica.

Cosa è accaduto

La ragazza era alla guida della “Lancia Y” che stanotte, attorno alle 3, ha travolto e ucciso due uomini di 38 e 33 anni, di origine marocchina. I due si erano incamminati sulla Monza-Trezzo a piedi. Poco prima l’auto su cui viaggiavano, condotta da un connazionale, era stata fermata dai carabinieri per un controllo. Al conducente, risultato a sua volta alla guida è stato d’ebrezza, era stata ritirata la patente. Il veicolo era stato sottoposto a fermo. Due dei tre si erano quindi incamminati sulla Sp2 dove, in territorio di Bellusco, all’altezza della caserma dei carabinieri, sono stati travolti.

Leggi anche:  Tragedia di Bellusco, convalidato l'arresto della 21enne

QUI FOTO E VIDEO DELL’INCIDENTE 

LEGGI ANCHE: TRAVOLTI E UCCISI A BELLUSCO, RINTRACCIATO IL TERZO UOMO