Arrestato a Sesto il pusher marocchino: è Adil Mirat.

Arrestato a Sesto San Giovanni pusher marocchino

Nella serata di martedì 29 novembre i Carabinieri hanno arrestato a Sesto San Giovanni Adil Mirat, pusher marocchino che, secondo quanto riportato da un testimone, aveva ospitato a casa sua Anis Amri, terrorista tunisino responsabile della strage di Berlino. Quest’ultimo era stato fermato e ucciso dalla Polizia di Stato di Sesto San Giovanni nella notte tra il 22 e il 23 dicembre 2016 dopo una sparatoria. La Polizia però non ha mai trovato riscontri certi su questo.

L’attentatore di Berlino fermato a Sesto

Nella notte tra il 22 e il 23 dicembre 2016 un poliziotto in servizio tra le strade di Sesto San Giovanni aveva fermato un giovane nordafricano per un controllo scattato nel quadro delle misure antiterrorismo. Il giovane, un tunisino di 25 anni, aveva quindi estratto una pistola da uno zainetto e sparato all’agente al volante dell’auto di servizio, ferendolo a una spalla. Il collega di pattuglia aveva reagito sparando allo sconosciuto, uccidendolo. Dopo gli accertamenti si era appreso che il nordafricano morto era l’attentatore che il 19 dicembre 2016 aveva ucciso 12 persone e ferito altre 56 in un mercatino di Natale a Berlino durante un attacco terroristico.

Leggi anche:  Arrestato con la droga nel parchetto pubblico

LEGGI ANCHE:

L’attentatore di Berlino fermato a Sesto: spara a un poliziotto, ma viene freddato dal collega