Assalta la farmacia e dimentica la pistola sul bancone. Il rapinatore dopo aver arraffato l’incasso è scappato lasciando l’arma all’interno del negozio

Assalta la farmacia e dimentica la pistola

Per fortuna la pistola era finta: l’uomo l’aveva utilizzata solamente per spaventare la malcapitata farmacista che venerdì verso l’ora di chiusura se lo è trovato davanti al bancone, che con tono minaccioso le intimava di aprire la cassa.

Aveva il volto coperto

Il rapinatore è entrato nella farmacia di via Vittorio Veneto, davanti alla stazione di Bovisio Masciago, qualche minuto dopo le 19. Prima si era coperto il volto con sciarpa e cappello per non essere riconoscibile. Una volta visto che la donna apriva la cassa ha fatto il giro del bancone e si è impossessato dei contanti che c’erano all’interno.

Scappato col bottino

Quindi è scappato a piedi con un bottino di circa cento euro. Arraffato ciò che gli interessava non si è più curato della pistola giocattolo e l’ha abbandonata sul bancone. Dopo l’assalto sono giunti sul posto i carabinieri per effettuare un sopralluogo e raccogliere le testimonianze dei presenti al momento della rapina.