Auto fantasma nuova protesta dei clienti davanti all’autosalone. Questa mattina una trentina di persone del comitato ha organizzato un’azione dimostrativa con cartelli  “Siamo oltre 150 continueremo a protestare”

Auto fantasma nuova protesta

Non si ferma la protesta dei clienti dell’autosalone di via Genova a Varedo che chiedono da mesi – in alcuni casi anche anni – la consegna delle auto che hanno acquistato. Questa mattina, sabato 6 ottobre, una trentina di persone  hanno organizzato una mobilitazione con tanto di cartelli ben visibili agli automobilisti di passaggio sulla Saronno-Monza. Tempo fa questi clienti si sono costituiti in un comitato per unire gli sforzi

Si è costituito un comitato

Dopo essersi rivolti alle forze dell’ordine, i componenti del comitato cercano di tenere accesi i riflettori sul caso. “Siamo oltre 150 – ricorda un protavoce del gruppo – abbiamo pagato tutto l’importo della vettura, ci è stata promessa ma mai consegnata, allora ci siamo mossi con la Procura che da mesi ha in mano le nostre denunce. Non ci resta che continuare a protestare, lo faremo anche nelle prossime settimana, con tanta altra gente”

Vicenda nota

I problemi riscontrati dai clienti dell’autosalone non riguardano solo le auto non consegnate ma anche l’autenticità delle fidejussioni e delle targhe. A luglio erano comparsi dei  volantini sulle saracinesche dei negozi del centro di Varedo e a giugno il comitato aveva organizzato un’altra protesta con cartelli davanti all’autosalone.  Del caso ci eravamo occupati anche noi del Giornale di Desio, raccogliendo le lamentele dei clienti, ed era esploso a livello nazionale con Striscia la notizia. Dall’inizio della protesta, il persona dell’autosalone ha sempre risposto che sta provvedendo a consegnare al più presto tutte le auto