Azouz Marzouk è sbarcato da poco in Italia ma la polemica non si è fatta attendere.

L’ex marito di Raffaella chiede soldi per interviste

“Azouz è tornato solo ieri in Italia e già ha un agente ‘per concertare i termini economici per rilascio di esclusive o interviste’… stendiamo un velo pietoso”. Sono bastate queste poche, efficacissime, parole per far scoppiare un putiferio.

A scriverle sulla sua pagina Facebook, come riporta GiornalediComo.it, è Beppe Castagna, che nella Strage di Erba ha perso mamma, sorella e nipotino.

Insieme a questo commento appare lo screen di un’altra pagina Facebook, nella quale un uomo annuncia proprio il ritorno di Azouz, aggiungendo che il suo nuovo legale “vi inviterà a contattare solo me per la gestione dell’agenda” e per “concertare i termini economici per rilascio di esclusive o interviste basate sulle dichiarazioni che farà in Tribunale al fine di far scarcerare Olindo e Rosa, ingiustamente condannati”.

LEGGI QUI IL POST DI BEPPE CASTAGNA

E’ tornato a Lecco

Azouz Marzouk, come dicevamo, è arrivato in Italia. Più precisamente a Lecco.  In città, come raccontano i colleghi di GiornalediLecco.it, era arrivato per la prima volta  tra il 2007 e il 2008. A Lecco aveva scontato un periodo agli arresti domiciliari, in una casa in via Trento, poco lontano da viale Turati, dopo che nel dicembre  del 2007 era finito in manette con l’accusa di aver fatto parte di una gang di spacciatori.

Leggi anche:  Via Manzoni, via ai lavori senza disagi

Ma a Lecco Marzouk aveva anche trovato l’amore. Aveva conosciuto una ragazza, Michela Lovo, proprio in viale Turati. L’aveva sposata e con lei era andato a vivere in Tunisia (diventando di nuovo padre), dopo essere stato colpito dal provvedimento di espulsione. Ora che i magistrati hanno revocato il provvedimento di sicurezza Marzouk è salito su un volo ed è tornato in Italia, qui a Lecco.

MAGGIORI DETTAGLI A QUESTO LINK