E’ stato beccato dalla Polizia Locale di Monza mentre passeggiava per strada con una scatola della Nespresso rubata: cittadino marocchino denunciato.

Precedenti che hanno acceso i sospetti

Qualche tempo fa era stato pizzicato dopo aver rubato una borsa da un negozio e aver tentato un furto in una farmacia. Venerdì, invece, i vigili lo hanno sorpreso di nuovo con qualcosa che non gli apparteneva.

Una macchinetta del caffè come refurtiva

Un’agente donna del comando di Polizia Locale di via Marsala, mentre era impegnata in alcuni controlli del centro, ha notato la “vecchia” conoscenza. Si trattava di un cittadino marocchino, classe 1975, che passeggiata con una scatola della Nespresso sotto al braccio.

Accertamenti

La vigilessa si è avvicinata e ha chiesto all’uomo dove avesse acquistato l’oggetto. Ma l’uomo non era stato in grado di fornire alcuna spiegazione plausibile eccetto che la scatola fosse vuota. E si è infine arreso mostrandone il contenuto. Al suo interno c’era la macchinetta ancora sigillata che l’uomo aveva trafugato da una vicina boutique poco prima.

Leggi anche:  Diversi incidenti in Brianza: 7 persone in ospedale SIRENE DI NOTTE

Scatta la denuncia

Ricettazione e furto aggravato sono le accuse che andranno ad aggiungersi alle dodici pagine in cui sono elencati i precedenti penali sul suo conto. La refurtiva è stata sequestrata e sarà restituita al legittimo proprietario.