Dopo essere finito in un mezzo ad un campo uno dei nuovi autovelox installato a Carnate è stato ritrovato stamattina con uno sportello rotto.

Il ritrovamento del contenitore

Due nuovi autovelox sono comparsi da circa un mese lungo la strada che collega Carnate a Ronco Briantino, in via Fornace. Le due colonnine arancioni sono state posizionate in uscita dall’abitato di Carnate e nei pressi dell’ex Fornace. Da subito non hanno avuto vita facile: alcuni ignoti li avevano spostati qualche settimana fa e uno dei due era stato lanciato in mezzo ad un campo adiacente la strada. Questa notte invece uno dei due contenitori per velox è stato prima buttato a terra e successivamente gli è stata staccata una delle pareti esterne in metallo.

La sistemazione dei danni subiti

Nel pomeriggio gli uomini della Polizia locale hanno avvisato la ditta incaricata che si occuperà di sistemare il contenitore rotto e riposizionarlo lungo la via. Come si può vedere anche nella foto, all’interno dello scafandro in metallo non è al momento presente alcun rilevatore di velocità: nel caso fosse stato rotto anche il rilevatore i danni a livello economico sarebbero stati molto più ingenti rispetto a quelli rilevati oggi. Il Comune ha comunque intenzione di incrementare il numero di autovelox installandone altri anche in altri punti critici del paese, come ad esempio in via Pace, come confermato dal sindaco Daniele Nava.

Leggi anche:  Damiano Cunego e Ferruccio De Bortoli chiudono la "Festa del libro" di Vimercate