Tenta di accoltellare i carabinieri, ghanese arrestato.

Gli rifiutano lo status di rifugiato e perde la testa

Un 22 enne del Ghana è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate per tentato omicidio, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. E’ accaduto ieri, venerdì, a Vimercate, nella frazione di Velasca. Il giovane ha perso la testa dopo avere appreso che la sua domanda di riconoscimento dello status di rifugiato era stata respinta. Si è quindi presentato nella sede della cooperativa Aeris a Velasca, in via Kennedy, che lo aveva ospitato in una propria struttura del territorio in attesa del completamento dell’iter per l’ottenimento dello status di rifugiato, non andato a buon fine.

Ha distrutto i vetri della coop. e ha minacciato i presenti con un coltello

A quanto si è appreso il giovane, descritto fino a pochi giorni prima come una persona mite,  con un sasso ha prima distrutto alcune vetrate della sede della cooperativa e poi alcuni vetri di auto posteggiate all’esterno. Armato di coltello ha poi continuato a minacciare i presenti, che hanno chiesto aiuto al 112.

Leggi anche:  Ha rischiato di annegare a Bellano: è un 25enne di Vimercate

Ha cercato di accoltellare due carabinieri con paio di forbici

Quando sul posto sono arrivati i carabinieri di Vimercate, il 22 enne si è scagliato contro due di loro colpendoli con u paio di  forbici, uno al petto e l’altro al fianco. Fortunatamente tutti e due i carabinieri indossavano giubbotti antiproiettile, che li hanno riparati dai fendenti. Quattro i militari che sono rimasti lievemente contusi per bloccare la furia del giovane.

Arrestato è stato accompagnato in carcere a Monza. La scorsa settimana era già stato nella sede di Aeris dando già una prima volta in escadescenza.