CChiama i Carabinieri da Bari: la mamma è in pericolo a Vimercate. La ragazza di 23 anni ha avvisato i militari dopo una videochiamata: aveva visto il compagno della madre che la minacciava con un coltello in mano.

Chiama i Carabinieri da Bari: la mamma è in pericolo a Vimercate

Chiama i Carabinieri da Bari per avvisare che la mamma, che si trova a Vimercate, è in pericolo di vita. E’ accaduto poco dopo la mezzanotte di domenica 9 giugno.
La giovane, poco prima, attraverso una videochiamata con la mamma, poi bruscamente interrotta, aveva notato che il compagno di quest’ultima stava inveendo nei suoi confronti minacciandola con un coltello.

Immediata è partita la chiamata ai militari ai quali la ragazza ha riferito che la madre si trovava nella zona di Vimercate, senza però essere in grado di fornire indicazioni utili per trovare l’abitazione.

Così i Carabinieri si sono messi subito alla ricerca della donna e dopo una breve e accurata indagine – coordinata dalla Procura di Monza – sono riusciti a rintracciarla in un campo, all’interno di una vecchia roulotte. Al momento dell’arrivo dei militari la vittima, 42enne rumena, era con il suo compagno 62enne, della stessa nazionalità.

Leggi anche:  Violento scontro tra due auto a Verano FOTO e VIDEO

La donna, in base a quanto ricostruito, la donna era stata oggetto di un prolungato sequestro e appariva priva di forze poiché violentemente e prolungatamente percossa, minacciata di morte e abusata sessualmente.

La 42enne, ora ricoverata presso un ospedale Milanese, ha in seguito fornito ai Carabinieri un quadro di pregressi maltrattamenti subiti nel tempo e mai denunciati da parte dell’aggressore, suo compagno da diversi anni.

L’uomo, tratto in arresto, si trova attualmente in carcere a Monza.