Era un vero e proprio «vulcano» Sara Aglio. Piena di energia, di grinta, di voglia di vivere e di combattere, nonostante le difficoltà. Ma il suo sorriso contagioso si è spento improvvisamente: la giovane mamma è infatti stata stroncata da un’embolia polmonare.

Dolore e sgomento a Meda per la mamma morta a 36 anni

Originaria di Capaccio, in provincia di Salerno, la giovane donna era molto conosciuta a Meda, dove si era trasferita insieme alla famiglia da tanti anni e dove si era guadagnata la stima e l’affetto di tanti. Da un anno e mezzo circa abitava con la figlia Noemi a Baruccana di Seveso ma il rapporto con Meda è sempre rimasto fortissimo, perché aveva saputo costruire amicizie e legami grazie al suo entusiasmo contagioso.

Raccolta fondi per la figlia

E proprio gli amici di sempre hanno pensato, insieme ai titolari del bar «Fratelli Ancora» al quartiere Polo, di avviare una raccolta fondi per la figlia. «Perdere un’amica di cuore, un’amica di sorrisi, un’amica dall’anima bella com’era Sara ci ha uniti tutti in un grande dolore – hanno scritto gli amici in un messaggio – “La misura di una vita ben spesa non sta in quanto è durata ma in quanto si è donato” e Sara ci ha donato molto». Quindi hanno spiegato: «Abbiamo pensato a una raccolta fondi, un gesto concreto che sia di supporto alla sua adorata bambina in questo difficile momento. Troverete una cassetta al bar “Fratelli Ancora” dove lasciare il vostro contributo. La raccolta terminerà l’11 marzo».

Leggi anche:  Perde il controllo dell'auto e finisce contro un albero

SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA OGGI, MARTEDI’ 19 FEBBRAIO 2019