Concorezzo entra a far parte del Parco Valle Lambro. Nella seduta dello scorso 26 settembre il Consiglio comunale di Monza ha approvato la richiesta del comune concorezzese.

L’annuncio

L’annuncio ufficiale è arrivato attraverso un comunicato stampa diramato dal Comune di Monza.

“Concorezzo è il 37esimo Comune che entrerà a far parte del Parco Regionale della Valle del Lambro – si legge nel comunicato – Il Consiglio Comunale di Monza, nella seduta del 26 settembre, ha dato il via libera alla richiesta del Comune di Concorezzo. Porta in dote al Parco una superficie di 275 ettari: un’area di 211 ettari era già compresa nel Plis del Parco Agricolo della Cavallera, alla quale ora si aggiungono altri 64 ettari relativi all’espansione di territorio tutelato. La superficie di Concorezzo si estende per oltre 8 chilometri quadrati: circa un quarto entrerà dunque a far parte dell’area tutelata”.

Nel 2009, Concorezzo, con le Amministrazioni di Arcore, Vimercate e Villasanta è stato uno dei Comuni che ha fondato il Plis (Parco locale di interesse sovracomunale) “Parco Agricolo della Cavallera”. Nel giugno 2017 il Comune di Concorezzo ha votato il recesso dalla Convenzione per la gestione del Plis “Cavallera” per aderire al Parco Regionale della Valle del Lambro. L’iter, per concludersi, ha bisogno di acquisire le deliberazioni dei Consigli Comunali e Provinciali di tutti gli Enti che compongono il Parco.

La soddisfazione dell’assessore Sassoli

Con Concorezzo sono 18 i Comuni della Provincia di Monza e Brianza che fanno parte del Parco della Valle del Lambro, mentre quelli delle province di Lecco e Como sono 19. L’Ente regionale si estende lungo un tratto di 25 chilometri del fiume Lambro, compreso tra i laghi di Pusiano e di Alserio a nord e il Parco della Villa Reale di Monza a sud, per una estensione complessiva di 8 mila ettari di cui 4 mila di parco naturale. Soddisfatto l’assessore alle Politiche del territorio e dell’ambiente del Comune di Monza Martina Sassoli:

“Il territorio di Concorezzo – spiega l’Assessore alle Politiche del Territorio e dell’Ambiente Martina Sassoli – costituisce un’importante risorsa, un naturale corridoio ecologico che metterà direttamente in contatto gli ambiti territoriali di Monza, Arcore e Villasanta e che allargherà verso sud-est i confini dell’area protetta. Ritengo che il Parco Valle Lambro, di cui siamo soci fin dalla costituzione, sia un elemento strategico dello sviluppo economico e sociale del territorio brianzolo, nonché una garanzia della tutela della biodiversità della nostra provincia. Per questo sono soddisfatta che la delibera sia stata votata all’unanimità dei presenti”.

Niente Parco P.A.N.E.

L’adesione al Parco Valle Lambro esclude evidentemente un possibile approdo di Concorezzo all’interno del Parco Agricolo Nord Est, che racchiude la maggior parte dei Comuni del vimercatese. Una scelta, quella effettuata dall’Amministrazione Borgonovo nel 2017, che avvicina di fatto Concorezzo al territorio di Monza. La speranza è che si possa creare, in accordo con Villasanta, una ciclo-pedonale protetta che colleghi il paese con l’ingresso del Parco di Monza.