Omicidio suicidio a Cormano: il padre e la compagna uccisi sono di Nova Milanese. La tragedia è avvenuta ieri sera intorno alle 22 nella ditta di famiglia “Seri Cart”. Le due vittime sono state freddate dal figlio di lui Maurizio a colpi di pistola.

Omicidio suicidio a Cormano: due vittime sono di Nova Milanese

Sono di Nova Milanese Romano Platini e la compagna Anita Salsi, rispettivamente di 64 e 54 anni, freddati ieri sera dal figlio di lui Maurizio a colpi di pistola.

Maurizio, che da pochissimo era stato licenziato proprio dal padre, ieri sera, tra le 18.30 e le 22, ha preso la sua revolver 357 magnum regolarmente detenuta e dopo aver raggiunto i familiari nell’azienda di famiglia “Seri cart” di Cormano, ha sparato a suo padre Romano, 64 anni, poi ha puntato l’arma in direzione della compagna dell’uomo, ferendola mortalmente al collo e al petto.

Infine ha diretto il revolver verso di sé, sparandosi alla testa.

Alla base del gesto il suo licenziamento dall’azienda di famiglia

Alla base del suo gesto, pare, la questione del suo licenziamento. Da qualche giorno infatti tra Maurizio e suo padre vi erano frequenti discussioni dovute proprio alla decisione del padre Romano di licenziare il figlio.

Leggi anche:  Preso a Milano lupo solitario dell’Isis

A dare l’allarme, lo ricordiamo, è stato il fratello del presunto omicida suicida che preoccupato ha raggiunto la ditta e ha scoperto i cadaveri.

LEGGI QUI LA NOTIZIA