Da giovane promessa del calcio brianzolo a missionario laico in Madagascar.

La parabola del mezzaghese Maurizio Crespi è di quelle che colpiscono e che meritano di essere raccontate.

Dopo aver giocato nelle giovanili dell’Inter, la scelta di trasferirsi in Africa per aiutare gli altri.

Una scelta in controtendenza

“Le difficoltà della vita mi hanno insegnato a essere generoso e disinteressato nei confronti del denaro”.

Sul Giornale di Vimercate in edicola da martedì tutti i particolari della storia di Maurizio Crespi.