Degrado e sicurezza in stazione a Cesano Maderno. Il sindaco Maurilio Longhin condanna l’episodio: “Niente sarà trascurato, chi ha sbagliato dovrà rispondere”.

Degrado e sicurezza in stazione a Cesano Maderno

Per il sindaco Maurilio Longhin quello avvenuto sabato sera sulla banchina ferroviaria della linea S9 Saronno-Albairate della stazione di Cesano Maderno centro è “un deprecabile e grave episodio” che l’Amministrazione comunale condanna con fermezza.  Le telecamere di sicurezza installate a luglio sul sovrappassano hanno registrato che è successo: le immagini, in possesso della Polizia locale e della Tenenza dei carabinieri, raccontano di un gruppo di venti giovanissimi, rimasti sulla banchina dalle 18 alla mezzanotte. “I carabinieri stanno monitorando la situazione e sono in corso tutti gli accertamenti necessari” spiega Longhin, che precisa: “Si è trattato di un episodio straordinario”.

L’area è stata ripulita lunedì

Gelsia è intervenuta nella giornata di lunedì, 25 novembre per ripulire l’area, anche su segnalazione dell’assessore all’Ambiente e alla Sicurezza, Salvatore Ferro. Alla luce di quanto avvenuto nel fine settimana, la Giunta Longhin, riunita ieri, martedì, in municipio, ha deciso di valutare la modifica dell’accordo con gli operatori dei City Angels che da ottobre, dopo la sperimentazione di settembre, presidiano lo scalo ferroviario tre giorni a settimana, a rotazione: “Ad oggi gli operatori sono presenti da lunedì a venerdì. Chiederemo una modifica per garantire il presidio della stazione anche nella giornata di sabato, nella fascia oraria dalle 18 alle 23” spiega il sindaco.