Dopo aver rapinato due persone, è stato fermato dai carabinieri e ha pensato bene di aggredirli. E’ finito così in manette un 26enne di origine marocchina. Il fatto è accaduto questa notte a Monza.

Dopo la rapina, aggredisce i carabinieri

E’ notte quando, in via Arosio, nei pressi della stazione ferroviaria, i militari della sezione Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Monza traggono in arresto in flagranza di reato M.F.H., 26enne marocchino, senza permesso di soggiorno nel territorio italiano, senza fissa dimora e già censito nella banca dati.
Poco prima il giovane aveva rapinato due persone, portando via loro i portafogli. Persone che erano intervenute per sedare una lite. Un bel gesto, davvero mal ripagato. Sono due monzesi di 41 e 66 anni, trasportati precauzionalmente all’ospedale San Gerardo  in codice verde per lievissime contusioni.

Gli uomini dell’Arma hanno trovato addosso al 26enne un documento di una delle vittime della rapina. Durante le concitate fasi dell’arresto, lui, nel tentativo di sottrarsi al controllo, ha spintonato un militare contro l’auto di servizio, provocandogli una lieve contusione al polso sinistro. E’ stato arrestato e associato alla casa circondariale di Monza.