Due aggressioni e un ribaltamento in Brianza: i soccorritori del 118, come veri e propri “angeli della notte”, vegliano sui cittadini e non dormono mai. Ecco il report delle principali attività dei paramedici nella nottata appena trascorsa.

Due aggressioni

La serata di ieri, sabato 3 novembre, è iniziata con un’aggressione a Monza. L’allarme lanciato ai soccorritori del 118 e, contestualmente alle Forze dell’ordine, è scattato alle 20.14. La vittima, un 38enne, è stata curata sul posto dai paramedici. Ma poi, per ulteriori controlli, è stato trasferito al San Gerardo. Sul posto lungo viale Ugo Foscolo all’altezza del civico 73, insieme al personale del 118, anche i Carabinieri.

Ancora violenza

Nemmeno due ore dopo il primo intervento, un’altra chiamata ai soccorritori, sempre a Monza, ma questa volta lungo corso Milano, all’altezza del civico 6. Un 37enne, vittima di un’aggressione, ha necessitato delle cure dei paramedici. Cure che sono poi continuate anche al Pronto soccorso con ulteriori accertamenti. Ancora una volta, sul posto insieme al personale del 118, i Carabinieri.

Leggi anche:  Arcore, l'asilo chiude: terremoto al San Giuseppe

Malore a Sovico

Tanta paura a Sovico in via Gioia. Alle 23.07, infatti, è scattata una chiamata al 118 per soccorrere una 86enne. Le condizioni della donna erano critiche, tanto che dopo le prime cure effettuate sul posto dai paramedici del 118, si è preferito trasferirla all’ospedale di Desio per ulteriori accertamenti.

Ribaltamento a Giussano

È accaduto attorno all’1 di notte a Paina, frazione di Giussano, in viale Lario. Ad un certo punto, un’auto, una monovolume si è completamente ribaltata dopo aver urtato un paletto e si è sfiorata la tragedia.