Gravissimo incidente questo pomeriggio a Pescate, nel tratto della Provinciale all’altezza del centro commerciale Bennet. Feriti  nello schianto  due centauri di Vedano al Lambro  e il conducente di un’autovettura domiciliato a Galbiate.

Gravissimo incidente davanti al Bennet

I soccorritori del 118 sono intervenuti in codice rosso con due ambulanze e un’auto medica subito dopo lo schianto, avvenuto poco prima delle 15.30 sul rettilineo di via Roma, in prossimità del noto supermercato. A terra due potenti motociclette, una Yamaha e una Honda Vtr, schiantatesi contro la fiancata di una Dacia Duster. Stando ad una prima ricostruzione della dinamica – che dovrà poi essere vagliata dalle competenti autorità – il conducente del suv, un uomo di 89 anni, sarebbe uscito dal parcheggio del Bennet senza accorgersi delle motociclette che sopraggiungevano da sud verso nord. Violentissima la collisione tra i tre mezzi. Un terzo centauro, che viaggiava insieme agli altri due, avrebbe fortunosamente schivato l’incidente. tutti i mezzi coinvolti sono stati sottoposti a sequestro.

Traffico bloccato nei due sensi di marcia

Completamente bloccata la strada provinciale, per consentire l’intervento dei soccorsi in emergenza. In seguito, grazie alla locale Protezione civile che ha coadiuvato i  Carabinieri sul posto, il flusso del traffico è stato parzialmente ripristinato su una corsia con scorrimento a senso alternato. Inevitabilmente si sono però formate code da e per Lecco.

Leggi anche:  Omnicomprensivo al gelo, il presidente dalla Provincia si scusa e annuncia novità

Ricoverati in codice rosso i due centauri

Alle operazioni di soccorso hanno assistito decine di persone, assiepate ai margini della carreggiata. Per l’anziano automobilista, G.P., domiciliato a Galbiate,  l’incidente si è risolto con un trauma alla schiena e ferite lacero contuse al volto, oltre ad un terribile choc. Più gravi i due motociclisti. Entrambi sono stati trasportati in ospedale. Il primo, A.S.T., classe 1983, residente a Vedano al Lambro, è arrivato in codice rosso con un grave trauma cranico ed è ora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Manzoni di Lecco. Parimenti preoccupanti le condizioni del secondo centauro, P.R, un ventiseienne di origine ucraina, anche lui residente nel comune monzese: arrivato  in codice giallo al Mandic di Merate è poi stato ricoverato  in prognosi riservata.

Mario Stojanovic