E’ morto il muratore precipitato da un tetto a Varedo. Il 44enne della provincia di Bergamo non ce l’ha fatta, saranno donati gli organi

E’ morto il muratore precipitato da un tetto a Varedo

E’ morto oggi pomeriggio, mercoledì 17 luglio, il muratore 44enne precipitato ieri mattina dal tetto di una villetta a Varedo. Il muratore, residente a Sant’Omobono Terme, in provincia di Bergamo, era ricoverato da ieri mattina all’ospedale San Gerardo di Monza in terapia intensiva neurochirurgica in prognosi riservata. Nella caduta aveva riportato un gravissimo trauma al cranio e al torace. Dopo il decesso, i  familiari  hanno acconsentito all’espianto degli organi.

Cantiere posto sotto sequestro

Il muratore era precipitato da un’altezza di sei metri mentre stava lavorando alla ristrutturazione di un immobile privato in via Fontana.  Il cantiere è stato subito posto sotto sequestro. Proseguono intanto le indagini del personale dell’Agenzia di tutela della Salute (Ats) della Brianza per cercare di chiarire la dinamica e le cause del drammatico infortunio