Evade dagli arresti domiciliari per andare dal parrucchiere a sistemarsi l’acconciatura. Venerdì i Carabinieri del Comando di Lissone hanno fatto scattare le manette nei confronti di un lissonese, originario del Marocco, di 38 anni.

I militari dell’Arma, coordinati dal luogotenente Roberto Coco, hanno infatti pizzicato l’uomo mentre si trovava a Desio a bordo di un’automobile insieme a un amico italiano. Il 38enne, beccato fuori casa, si sarebbe giustificato dicendo che si stava recando dal parrucchiere. Per lui, ovviamente, si sono riaperte perciò le porte della casa circondariale di Monza.

Il 38enne era stato arrestato nel 2016 a seguito  di un episodio relativo a  un accoltellamento tra stranieri. L’uomo, che si trovava ai domiciliari in città, ora si trova recluso nel carcere del capoluogo brianzolo.