Evade dai domiciliari per la terza volta per giocare a calcio con gli amici. E’ successo mercoledì a Cornate D’Adda.

Evade dai domiciliari per la terza volta

Per la terza volta è stato sorpreso dai Carabinieri fuori casa, in violazione degli arresti domiciliari. Si tratta di un marocchino di 21 anni, collocato ai domiciliari dal mese di febbraio, subito dopo il suo arresto operato dai Carabinieri di Vimercate per detenzione di cocaina e marijuana finalizzata allo spaccio.

Il giovane, già a marzo e ad aprile, era stato arrestato dai Carabinieri di Vimercate perché evaso dagli arresti domiciliari, che sconta a Cornate d’Adda. In entrambe le circostanze era stato sorpreso dai militari operanti, nei pressi della sua abitazione, mentre era intento a giocare a calcio con alcuni conoscenti e, dopo la direttissima, era stato ricollocato agli arresti domiciliari.

E’ successo ancora.

Mercoledì verso le ore 21.00 il 21enne è stato riarrestato dai militari di Bellusco che, durante il servizio perlustrativo, lo hanno sorpreso per l’ennesima volta fuori casa, intento a giocare a pallone con gli amici.

Leggi anche:  Primo Consiglio in piazza e la Giunta annuncia il taglio di stipendi

Lo stesso è uscito dall’abitazione subito dopo il controllo dei Carabinieri, pensando che gli stessi non lo avrebbero ricontrollato a distanza di pochi minuti.

Dopo il giudizio direttissimo è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari.