E’ stato ritrovato un corpo ma purtroppo non è quello di Cesare Sagrati. L’ex assessore di Biassono risulta ancora disperso in mare.

Tragedia a Senigallia

E’ scomparso ormai da giorni il 71enne, originario di Ostra nelle Marche. Sagrati ha abitato a Biassono fino al 2012. E’ stato tra i fondatori della sezione biassonese di Forza Italia e della Protezione civile «Franco Raso» di Macherio-Sovico, di cui è stato presidente.

Caduto in mare

Il 5 marzo Sagrati era andato a fare una passeggiata al porto, come era sua consuetudine. La moglie, Marinella Perlini, ex dipendente comunale presso l’ufficio Commercio e Tributi nonché direttrice di una casa di riposo per anziani, non vedendolo rientrare a casa, era andata a cercarlo. Lo aveva notato aggirarsi nei pressi delle scalette che dalla banchina portano al fiume Misa. Pochi istanti dopo lo aveva perso di vista. Erano giorni di piena.

Le ricerche

Immediatamente sono scattati i soccorsi e le ricerche in mare ma del pensionato si sono subito perse le tracce. Qualche giorno fa gli uomini della Guardia costiera hanno ritrovato un corpo. All’inizio si è pensato potesse essere quello di Sagrati ma i successivi riscontri hanno accertato che si trattava di un’altra persona sempre dispersa in mare. Le ricerche proseguono.

Leggi anche:  Al via il progetto "La casa degli esploratori"