Ex ospedale, dopo il video-denuncia rafforzata la sorveglianza. Potenziamento del sistema dall’allarme, incremento della segnaletica di “divieto d’accesso” e della collaborazione con le forze dell’ordine e intensificazione dei sopralluoghi tecnici.

Questa la ricetta del direttore generale dell’Azienda socio sanitaria territoriale di Vimercate. Nunzio Del Sorbo,  per mettere in sicurezza l’ex ospedale cittadino, chiuso alla fine del 2010 e oggetto di incursioni vandaliche e non solo.

Il video denuncia

La scorsa settimana aveva destato scalpore il video girato all’interno del vecchio nosocomio dal 19enne Jonny Polotto. Video che denunciava la facile accessibilità al complesso, mostrava la presenza di vecchi macchinari e anche di un archivio con dati sensibili dei pazienti.

Il macchinario per la risonanza sarà presto rimosso

A seguito di quel video, il direttore generale dell’Asst Vmercate, insediatosi a inizio anno, ha voluto constatare personalmente la situazione.

“Questa settimana il direttore Generale Nunzio Del Sorbo, accompagnato da dirigenti e addetti dell’Ufficio Tecnico  e del Provveditorato dell’Asst, ha fatto un sopralluogo presso l’area del “Vecchio Ospedale” di Vimercate – si legge in un comunicato diramato nella mattinata di oggi, giovedì – Per l’occasione, ha verificato le condizioni strutturali dell’ex complesso ospedaliero generale e quanto viene qui ancora conservato.  Intanto è stato accertato che apparecchi elettromedicali e arredi sono obsoleti, non funzionanti e non ricollocabili in ambiti sanitari.  Una risonanza magnetica, disinstallata e dismessa nel 2014, a giorni sarà – fra l’altro-  rimossa dalla ditta proprietaria (l’ASST , come noto, non ne è titolare) e trasferita definitivamente altrove”.

I provvedimenti per la sicurezza

Il Direttore Generale ha anche disposto di dare più evidenza alla segnaletica che avverte come l’area sia “proprietà privata” e che l’accesso è interdetto ai soggetti non autorizzati: “Ogni trasgressore – recita la cartellonistica – sarà denunciato per violazione di domicilio”. Del Sorbo ha raccomandato, inoltre, una messa in sicurezza maggiore degli accessi all’area e deciso una più articolata attività di controllo estendendo l’impianto  e il sistema di allarme, installando e attivando apparecchiature di videosorveglianza, intensificando i sopralluoghi dei tecnici per verificare lo stato di sicurezza degli edifici che insistono sull’area, incrementando la collaborazione con le forze dell’ordine locali.

Leggi anche:  Cade dalla bici: paura per una 33enne

Il futuro dell’ex ospedale

Nel corso della visita, il direttore Del Sorbo ha anche confermato l’impegno per accelerare il percorso che dovrà portare al recupero e alla riqualificazione dell’area del vecchio ospedale, concludendo , intanto, la progettazione avviata già da tempo che prevede, fra l’altro, la collocazione qui di nuove attività socio sanitarie dell’Asst.