Fabrizio Corona torna a far parlare di sé. E’ stato infatti sorpreso con telecamere nascoste nel bosco della droga di Rogoredo, nel Milanese. Un luogo già noto per essere una delle piazze di spaccio più complicate, nel Milanese.

POTETE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO QUI 

L’episodio con Corona protagonista ieri verso le 22.30. Voleva documentare lo spaccio nell’area ma è stato riconosciuto, derubato e aggredito.

Fabrizio Corona con telecamere nascoste nel bosco della droga AGGREDITO

Fabrizio Corona

Aveva nascosto delle telecamere per accedere al bosco della droga di Rogoredo. Ma pochi minuti dopo essere entrato nell’area – occorre ricordarlo, molte volte quel bosco è balzato agli onori della cronaca per importanti ritrovamenti di droga da parte delle Forze dell’ordine – Corona è stato riconosciuto.

E i pusher si sono accorti anche delle telecamere che indossava sotto i vestiti. A quel punto la situazione sarebbe degenerata. Il vip, accerchiato da una ventina di persone, è stato aggredito e poi derubato. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118 in ambulanza e automedica, anche i Carabinieri che hanno raccolto la testimonianza di Corona. Immagini esclusive di B&V Photographers.

Leggi anche:  Vento forte, tragedia sfiorata cade lampione

Fabrizio Corona con telecamere nascoste nel bosco della droga AGGREDITO

SUL BOSCO DELLA DROGA DI ROGOREDO SONO STATI PUBBLICATI MOLTI ARTICOLI. QUI TROVATE I PIU’ RECENTI: 

Buco nel muro a Rogoredo per aggirare barriere anti spaccio

Bosco della droga di Rogoredo, ennesimo blitz VIDEO

Rogoredo, blitz dei carabinieri e dei vigili nel bosco della droga