Finto tecnico e falso vigile truffano coppia di anziani. E’ successo a Seveso, in via Ozanam.

Finto tecnico raggira anziani con la scusa dell’acqua contaminata

Spacciandosi per un tecnico dell’acqua e un agente della Polizia locale hanno raggirato una coppia di anziani e sono fuggiti con l’oro. E’ successo qualche giorno fa, vittime due coniugi di 76 anni che hanno creduto nella buona fede dei due presunti incaricati al controllo dell’acqua. Il primo a suonare al campanello è stato il finto tecnico, con la scusa di dover effettuare degli accertamenti perché c’era stata una perdita nelle vicinanze e l’acqua poteva risultare contaminata. Gli anziani si sono fidati e lo hanno accompagnato prima vicino al contatore e poi in casa.

Il finto vigile si è fatto consegnare gli ori

Ed ecco che a questo punto è entrato in scena il complice, vestito da agente della Polizia locale. Davanti alla divisa gli anziani si sono sentiti rassicurati e hanno seguito pedissequamente le indicazioni del vigile: «Mettete ori e soldi nel frigorifero, perché potrebbero rovinarsi». Gli anziani  hanno raccolto soldi e preziosi e li hanno messi nel frigorifero. Ma ecco che, con una scusa, i due delinquenti hanno arraffato il bottino e si sono dileguati.

Leggi anche:  Finti tecnici dell'acqua a segno, truffata una 62enne

ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SEREGNO IN EDICOLA E ONLINE DA MARTEDI’ 18 DICEMBRE 2018