Folla e commozione ai funerali di Gabriele, scomparso a soli 25 anni dopo un tragico incidente sul lavoro.

Folla e commozione ai funerali di Gabriele, scomparso a soli 25 anni

Aveva tantissimi amici Gabriele Di Guida. Oggi si sono ritrovati tutti per dargli l’ultimo saluto a Cavenago dove poco prima delle 15.30 sono iniziati i funerali del 25enne, scomparso tragicamente a seguito di un incidente sul lavoro a Sulbiate.

Amici veri che per ricordarlo oggi hanno indossato tutti una pettorina con il suo nome, hanno appeso striscioni, hanno distribuito volantini. Per far sapere a tutti che Gabriele è e resterà sempre nei loro cuori e nei loro pensieri.

Cuori uniti al dolore straziante dei familiari, della fidanzata e del fratello che ha voluto ricordarlo anche con un messaggio su Facebook. LO POTETE LEGGERE QUI 

Un lungo applauso ha accompagnato il momento in cui il feretro di Gabriele ha raggiunto la chiesa di San Giulio a Cavenago.

In chiesa i ricordi della famiglia

Poi in chiesa i ricordi e i pensieri del fratello Giovanni, di mamma Ester e papà Massimiliano hanno accompagnato le parole di don Gianni Mariani e don Andrea Bianchi che hanno celebrato le esequie. 

Leggi anche:  A Cavenago una giornata all'insegna della sicurezza

I cori, i palloncini e quel video in suo ricordo

Al termine della funzione, ad attendere il feretro di Gabriele c’era una folla immensa. Oltre ai familiari e agli amici, tantissimi cittadini che hanno voluto dare l’ultimo saluto a questo giovane ragazzo scomparso troppo presto. C’erano anche il sindaco di Cavenago Franco Seghi e quello di Sulbiate, dove è avvenuta la tragedia, Carla Della Torre.

Gabriele amava il calcio ed era un grande tifoso rossonero. Sulla sua bara un vessillo a ricordo di questa sua grande passione, e poi, fuori dalla chiesa, i palloncini in aria, i cori per non dimenticare che “Gabri è uno di noi”.

E ancora una sala del Comune colma per ricordare Gabriele con un video preparato dagli amici più cari. Un collage di foto indelebile nel cuore di tutti.