Fuga di gas: maxi emergenza e condominio evacuato. E’ accaduto questa notte. La perdita proveniva dalla strada: scuola trasformata in dormitorio.

Maxi mobilitazione per una fuga di gas

Sette ore di lavoro (dalle 21 di ieri sera, lunedì, alle 4 di questa mattina, martedì) per trovare l’origine della fuga di gas e sancire la fine di una maxi emergenza che ha visto protagonisti (loro malgrado) i residenti di uno stabile di via Partigiani, a Cinisello Balsamo, ai confini con Sesto San Giovanni. Sul posto Vigili del fuoco, tecnici di A2a, Carabinieri della Compagnia sestese, Polizia Locale e il sindaco Giacomo Ghilardi. I volontari della Protezione civile cinisellese (dodici quelli impegnati nella movimentata nottata) hanno allestito anche un campo base all’interno della scuola Bauer, nella quale sono state sistemate diverse brandine (30) per accogliere all’asciutto i residenti fatti uscire dalle loro abitazioni per precauzione. Distribuito anche tè caldo.

Sette ore di emergenza

Alle 4 il campo base è stato smantellato e le famiglie sono potute rientrare nelle loro case. La fuga di gas, come progressivamente emerso nel corso della serata, proveniva dal sottosuolo, dalla strada. Asfalto spaccato e guasto riparato. E non è la prima volta che proprio nel quartiere ai confini con Sesto avvengano dispersioni di gas del genere (foto tratte dalla pagina Facebook della Protezione civile).

Leggi anche:  Schianto frontale sulla Provinciale a Usmate: muore un 26enne. Ferito un 21enne di Arcore FOTO VIDEO

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.