Una fuga di gas ha fatto scattare l’allarme e una palazzina condominiale è stata evacuata.

Evacuata palazzina in viale Brianza

L’odore di metano ha invaso lo scantinato e subito è scattato l’allarme sicurezza in una palazzina condominiale di viale Brianza a Carate. E’ successo nel pomeriggio di ieri martedì 10 aprile ma le operazioni per individuare l’origine della fuga sono proseguite per tutta la giornata di oggi. Nel pomeriggio i tecnici della ditta 2i Rete gas hanno individuato la perdita di metano in un tubo ammalorato situato nel giardino.

L’intervento di pompieri e operai del gas in viale Brianza

Il rischio di esplosione ha costretto i Vigili del fuoco – intervenuti da Carate e Seregno – a far evacuare tutto lo stabile dove vivono complessivamente nove famiglie. I residenti sono rimasti fuori casa dal pomeriggio di martedì e fino alla tarda serata, quando è stato escluso che la perdita provenisse dalla cantine. Ci sono volute diverse ore per individuare il guasto. Il gas – come si è poi scoperto – dall’esterno si era incanalato attraverso i tubi delle linee telefoniche e della corrente elettrica fino a raggiungere i contatori e i locali caldaia del condominio al civico 51.

Leggi anche:  Volo a vela, un dentista di Carate in corsa ai mondiali in Polonia

Individuato il guasto

Gli operai specializzati della ditta del gas mercoledì pomeriggio hanno individuato il guasto e hanno lavorato sotto la pioggia per isolare la fuga tramite lavori di scavo e la realizzazione di un bypass della condotta che è stata liberata all’esterno del giardino. Con loro i Vigili del fuoco di Carate Brianza insieme ai colleghi del nucleo Nbcr di Milano.