Due marocchini ieri, mercoledì 29 agosto, hanno tentato una fuga spericolata ma sono stati raggiunti e arrestati dai carabinieri di pattuglia nel parco delle Groane.

Fuga spericolata inutile: scattate le manette

Tentano di sfuggire al controllo, ma i carabinieri sono più veloci. Sono così stati arrestati ieri due pusher marocchini di 24 e 35 anni. Tutto è successo verso le 16 nel parco delle Groane, sul territorio di Solaro. Durante uno dei servizi di controllo dell’area nota per essere luogo di spaccio, la pattuglia dei militari ha notato un’Opel Corsa che si immetteva nella Monza-Saronno, con a bordo due magrebini. I carabinieri hanno quindi deciso di controllare mezzo e passeggeri ma loro, accortisi dei militari, hanno iniziato una fuga spericolata lungo la sp 527.

Inseguimento fino in centro a Solaro

Partiti all’inseguimento dell’auto, i carabinieri sono riusciti a fermarla solo in centro a Solaro, dove l’auto in fuga si è scontrata contro una Fiat 500 parcheggiata. Immobilizzato subito il passeggero, l’autista (il più giovane) ha cercato di continuare a piedi la fuga. Raggiunto anche lui dopo circa un chilometro, e perquisita l’auto, vi sono stati trovati a bordo oltre 20 grammi di cocaina. Subito le manette con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Leggi anche:  Fa inversione e finisce in un fosso: l'84enne aveva la patente scaduta