Commozione, giovedì mattina, alle esequie di Adelio Corona celebrate in Basilica. La sciarpa e la maglia del Seregno sulla bara del super tifoso azzurro.

Basilica gremita ai funerali

Basilica gremita, giovedì mattina, per le esequie di Adelio Corona all’età di 54 anni. Il decesso alla Vigilia di Natale all’ospedale di Desio, a seguito di un grave malore che lo aveva colpito nella mattinata di sabato 15 dicembre. Un volto conosciuto e apprezzato in città, era un super tifoso del Seregno.

“Era un segno di Vangelo”

La cerimonia funebre è stata officiata da don Armando Cattaneo, che ha ricordato come Adelio fosse dentro le beatitudini per la semplicità e mitezza. “Passavano i capitani dei Carabinieri, i preti e i sindaci ma lui no, lui c’era sempre. Era un segno di Vangelo alla sua maniera, unico e originale”.

Applausi e cori al termine delle esequie

Al termine delle esequie un lungo applauso ha accompagnato il feretro fra quanti gli hanno voluto bene, a cominciare dalla sua famiglia e dalla sorella Tiziana che si era presa cura di lui dopo la scomparsa di mamma  Mariuccia e il papà Roberto, diversi anni fa.

Leggi anche:  A Seregno rimossa la fogna aerea FOTO

Un ampio servizio per ricordare Adelio Corona sul prossimo numero del Giornale di Seregno, in edicola da lunedì 31 dicembre.