Ennesimo furto ai danni di una scuola, questa volta a Bernareggio: i ladri sono entrati nella notte e hanno rubato i computer: arrestati dai carabinieri

Il furto nella notte fra martedì e mercoledì

Ennesimo colpo della banda dei computer che solo due giorni fa hanno rubato i computer dedicati ai dislessici presenti nelle scuole di Sulbiate. Questa volta i ladri, forse gli stessi, hanno agito durante la notte fra martedì e mercoledì e hanno rubato i computer della scuola di via Europa, dove si trova anche la segreteria scolastica. Un furto perpetrato nella notte da ignoti che si sono dati alla fuga: secondo fonti provenienti direttamente dalla scuola i ladri sono stati arestati nella notte dai carabinieri di Monza che hanno recuperato la refurtiva.

Ladri arrestati a Lesmo

I malviventi sono stati arrestati questa notte a Lesmo dai  militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Monza. Loro sono un 35enne, censito in banca dati per reati contro il patrimonio e immigrazione clandestina; un  moldavo 28 enne, incensurato e uomo di origini ucraine, 35enne, incensurato.

I militari, in piena notte, tra Arcore e Lesmo, notavano e procedevano al controllo di un’autovettura che al primo impatto è subito risultata sospetta: una Bmw serie 3 con targa tedesca. Gli occupanti dell’auto quando si sono accorti di essere stati scoperti dai carabinieri, al fine di evitare qualsiasi tipo di controllo, hanno tentato la fuga a piedi in via Morganti, a Lesmo, dopo aver abbandonato il mezzo sul ciglio della strada.

L’inseguimento a piedi

Dopo un inseguimento a piedi i militari, seppur in due, sono riusciti a bloccare tutti e tre i malviventi. Nella fuga, il soggetto ucraino, nel tentativo di dileguarsi, si è addirittura lanciato da un piano rialzato di una palazzina, ad una altezza di 6 metri, dove si era rifugiato per non essere scovato. E’ atterrato male a terra ed è stato ammanettato e medicato sul posto e curato per poi, con l’intervento del personale medico, essere ricoverato presso l’ospedale san Gerardo di Monza per una frattura alla caviglia in attesa di intervento chirurgico.

Leggi anche:  Cascina "lager": conigli e polli in gabbie sovraffollate e piene di feci

Sull’auto c’erano i pc rubati a Bernareggio

Successivamente i militari hanno perquisito l’autovettura dei tre malviventi e hanno trovato una cospicua refurtiva: ben 7 pc marca Acer, 5 pen tablet, 4 matasse di filo e 5 Smartmatic, risultati provento furto commesso poco prima presso l’istituto comprensivo di Bernareggio. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro unitamente ai numerosi arnesi da scasso rinvenuti nella disponibilità dei malviventi. La refurtiva è stata interamente restituita, con la gioia di insegnanti e alunni, al preside dell’istituto scolastico.

Un edificio pubblico ancora sotto attacco

Dopo l’episodio di Sulbiate di due giorni fa, adesso è toccato a Bernareggio subire un furto: un duro colpo alla scuola che ha acquistato i computer con sacrifici economici non indifferenti e che ha rischiato di non avere più degli strumenti utili per la didattica. Ironia della sorte il furto a Bernareggio è avvenuto solo pochi giorni dopo l’avvio della vigilanza privata degli edifici pubblici di tutto il paese, comprese anche le scuole che in questo caso sono invece rimaste colpite dal furto.