A Seregno intorno alle 10.20 un anziano colto da un grave malore in via Stefano da Seregno.  L’80enne trasportato all’ospedale di Desio dopo i soccorsi del personale del “118” con il defibrillatore e le prime cure di un dipendente dell’Ats.

Grave malore per un anziano in strada

A Seregno, intorno alle 10.20, un anziano è stato colto da un grave malore mentre camminava sul marciapiede di via Stefano da Seregno, all’altezza del civico 114. Nella caduta al suolo ha picchiato la testa, riportando un taglio dietro la nuca. Alcuni passanti hanno lanciato l’allarme e avvertito il personale dell’Ats, la cui sede dista poche decine di metri.

I primi soccorsi dopo il malore

Il primo a intervenire per soccorrere l’anziano riverso a terra, con una ferita alla testa, è stato un dipendente dell’Ats che ha sede in via Stefano da Seregno a breve distanza. Ha utilizzato il defibrillatore in uso alla locale Azienda di tutela della salute per le operazioni di rianimazione dell’80enne in arresto cardiocircolatorio.

Leggi anche:  Omnicomprensivo al gelo, il presidente dalla Provincia si scusa e annuncia novità

Sul posto i mezzi del “118”

Il dipendente dell’Ats è stato raggiunto dal personale del “118”, sul posto con un’Automedica e l’ambulanza della Croce Rossa di Monza. In strada l’attività dei medici è proseguita fino al trasporto all’ospedale di Desio in codice rosso, lo stesso con cui erano stati attivati i mezzi di soccorso.

L’intervento dei Carabinieri

In via Stefano da Seregno sono arrivati in sirena anche i Carabinieri della locale Compagnia per affiancare i soccorritori e recuperare le generalità dell’anziano, che aveva con sé  i documenti. Durante i soccorsi la strada è rimasta chiusa al transito e si sono formate lunghe code, fino all’intersezione semaforica con corso Matteotti. Al momento del trasporto all’ospedale di Desio, le condizioni dello sfortunato pedone erano molto critiche.

Torna alla home page.