I cent’anni della guardarobiera del “Savini”. Un invidiabile traguardo tagliato con grande serenità. Un secolo di vita raggiunto lunedì della scorsa settimana, 11 febbraio, e festeggiato ieri, venerdì, alla presenza anche del vicesindaco Simone Sironi e dell’assessore alle Politiche sociali Carmen Collia. La neo centenaria è Ambrogina Casiraghi, milanese ma omatese d’adozione e  da qualche anno ospite della Rsa Fossati di Monza.

Omatese d’adozione

Nata a Milano, cresciuta nel quartiere di Affori, Ambrogina, che non si è mai sposata, è sempre stata molto legata ad Agrate e in particolare a Omate dove aveva molti parenti, dove ha sempre festeggiato Natale e Pasqua e dove si è trasferita a vivere dopo la pensione.

L’esperienza al “Savini” di Milano

“Ambrogina ha lavorato per tanti anni al ristorante “Savini” di Milano come guardarobiera – ha racconto Manuela Casiraghi, figlia di un cugino della neocentenaria – Ha conosciuto anche molti personaggi importanti. Il suo legame con Omate è sempre stato molto forte e così, un volta in pensione, si è trasferita qui dove ha abitato fino a pochi anni fa quando, vista l’età, è andata alla Rsa di Monza”.