Il circo se ne è andato e ha lasciato dietro di sé montagne di rifiuti indifferenziati. Rifiuti, ingombranti e non, sacchi neri e cassonetti stracolmi che hanno fatto improvvisamente la loro comparsa giovedì mattina della scorsa settimana, all’indomani dello smantellamento del tendone e della partenza delle carovane da Villasanta.

La rabbia dei residenti

I rifiuti abbandonati dal Millenium circus hanno immediatamente fatto scattare la rabbia dei residenti, che si sono scatenati sui social network. “Dispiace constatare che molti abitanti partecipano attivamente e correttamente alla raccolta differenziata – si legge su Facebook – Poi si vede ciò che ha abbandonato il circo, compresa una buca scavata a terra in cui sono state riversate acque scure”. Segnalazioni in merito sono giunte anche all’assessore all’Ecologia.

“Sono stata informata di quanto accaduto – ha dischiarato l’assessore Gabriella Garatti – Ho subito provveduto ad allertare gli uffici comunali. Sia il Comando di Polizia locale a cui ho chiesto un sopralluogo  immediato, sia il Suap (Sportello unico attività produttive) che ha rilasciato il permesso di occupazione dello spazio pubblico e che, sulle risultanze del verbale degli agenti, provvederà a comminare le opportune sanzioni. Partendo dall’incameramento della cauzione versata. Il Circo aveva l’obbligo di tenere pulita l’area e di conferire i rifiuti ingombranti in discarica. Se così, e come sembra, non è stato fatto scatteranno le multe”.

Il Millenium circus è stato presente, con i suoi spettacoli, sul territorio villasantese per oltre due settimane, dal 2 al 18 marzo. Durante questo lasso di tempo non sono stati evidenziati abbandoni di rifiuti o altro. I cumuli (già rimossi da “Cem ambiente” a spese del Comune) sono comparsi «in un’unica soluzione» al momento dello smantellamento dell’insediamento.

Leggi anche:  Auto contro ostacolo: tre persone soccorse SIRENE DI NOTTE