Il futuro dell’ospedale San Gerardo questa sera in Consiglio comunale.

Il futuro dell’ospedale, il fatto

L’ipotesi della trasformazione dell’ospedale San Gerardo in Ircss ovvero un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico, un’ipotesi circolata sulla stampa ma di cui ormai da tempo si discute non in Regione Lombardia, ma anche a Roma, ai tavoli del Ministero della Salute, approda in Consiglio comunale. L’Aula ne discuterà questa sera, lunedì 2 dicembre dalle 19.30 in una seduta convocata ad hoc dal presidente del Consiglio Filippo Carati su proposta del sindaco Dario Allevi. Come ormai noto, la soluzione della trasformazione del San Gerardo in un istituto di ricerca è da tempo caldeggiata soprattutto dal Movimento 5 Stelle e attraverso vari dibattiti e qualche distinguo, pare raccogliere un favore bipartisan emerso in dibattiti in Regione, in Provincia e in diversi convegni organizzati sul territorio.

Trasformare il San Gerardo, operazione di qualità

La soluzione trova d’accordo anche il sindaco Allevi che nelle scorse settimane aveva comunque sottolineato come condizione indispensabile e imprescindibile sia che tutti i servizi attualmente offerti rimangano nella struttura. E anzi, vengano potenziati e migliorati. “Pensare a un Istituto di ricerca significa avere un ulteriore bollino di qualità – spiega il primo cittadino – Trasformare il San Gerardo in Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico porterebbe nuovi investimenti per la ricerca che altrimenti non potremmo mai avere. Può essere una grandissima opportunità. Però questa dev’essere un’operazione “win – win”. Cioè devono vincere tutti, anche e soprattutto i pazienti. In altri termini voglio la garanzia che i servizi al cittadino, visite ed esami, non subiscano alcuna variazione in termini di qualità e quantità. Non dobbiamo dimenticare mai che dietro ai budget e alle strategie aziendali ci sono sempre delle persone. La sfida è riuscire a coniugare i numeri con gli uomini. Sono convinto che per migliorare la qualità del nostro sistema sanitario, che ha già tanti elementi positivi, serva una reale e concreta condivisione di obiettivi ed esperienze”.

Leggi anche:  L'oratorio di Omate si è rifatto il look

I vertici di Regione Lombardia e delle Aziende Sanitarie in Consiglio

Invitati al Consiglio comunale di questa sera sono l’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, Martina Cambiaghi, assessore regionale allo Sport e Giovani, il direttore generale dell’Azienda socio sanitaria territoriale di Monza,  Mario Alparone e il direttore generale dell’Agenzia di tutela della salute Brianza, Silvano Casazza. Proprio dalla Regione è arrivato un plauso all’iniziativa di questa sera in Comune. “Bravo il sindaco che ha voluto questo momento di confronto”, ha commentato nei giorni scorsi l’assessore Gallera in occasione di un nuovo tomografo proprio al San Gerardo, mentre Fabrizio Sala ha aggiunto: “Dovremo essere bravi proprio a illustrare tutti i benefici e le opportunità che si presenteranno ai pazienti e al territorio”.