Il Golf Borgo di Camuzzago diventa grande. Nel pomeriggio di giovedì il centro sportivo di Bellusco ha inaugurato le nuove buche. Il campo sale così da un par di 27 a un par di 32.

Inaugurazione da sogno

A inaugurare il nuovo campo è stato un mini-torneo, che ha visto protagonisti golfisti di assoluto livello. Su tutti Stefania Croce, prima golfista italiana capace di conquistare gli Stati Uniti. Sul green al suo fianco il volto noto Ascanio Pacelli, Marco Crespi, Gregory Molteni, Ferruccio Crotti e Maurizio Veloccia. Dotati di microfono, gli atleti hanno potuto spiegare al numeroso pubblico presente alcuni “trucchi del mestiere”, arricchendo ulteriormente la giornata.

Il saluto delle autorità

A tagliare il nastro delle nuove buche sono stati Nicola Colombo, presidente del Monza calcio e figlio di Felice Colombo, proprietario del Golf Borgo di Camuzzago, il sindaco di Bellusco e presidente della Provincia Roberto Invernizzi, e l’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi.

“Vedere questo campo mi emoziona – ha commentato Nicola Colombo – Dieci anni fa, quando abbiamo iniziato i lavori di riqualificazione questa zona era semi-abbandonata. Grazie a una proficua collaborazione con l’Amministrazione siamo riusciti a rivitalizzare non solo il centro sportivo, ma anche l’intero borgo di Camuzzago. Siamo fieri e orgogliosi di aver investito anche nel sociale”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco Roberto Invernizzi:

“Ricordo ancora quando nel 2008 parlammo con la famiglia Colombo della riqualificazione di questa area del paese, un po’ messa ai margini. Avevamo obiettivi diversi, ma alla fine siamo riusciti a realizzare qualcosa di importante, conciliando le esigenze imprenditoriali e quelle amministrative. Grazie a questa collaborazione è nata una nuova area cani, creati nuovi sentieri e sistemata la ciclopedonale che circonda Camuzzago. Questo centro sportivo è un esempio di ottima collaborazione tra pubblico e privato”.

Un saluto, infine, anche da parte dell’assessore regionale allo Sport Martina Cambiaghi:

“Giornate come queste sono molto importanti, anche perchè permettono di sdoganare sempre più uno sport come il golf. Non è più una pratica d’elite, ma si apre a giovani e a famiglie. A tutto questo si aggiunge l’importanza di riqualificare aree verdi”.

 

Leggi anche:  Travolti da un'auto: due morti davanti alla caserma dei Carabinieri di Bellusco GALLERY