L’America ricorda l’11 settembre. E il mondo insieme a lei. È il diciottesimo anniversario dell’attentato terroristico più terribile della storia.

A  Ground Zero si terrà una commemorazione (inizio alle 14.25 ora italiana) con cerimonie funebri e appelli a non dimenticare. I parenti delle vittime dell’attentato sono attesi a migliaia (Trump e Bush figlio presenzieranno invece al Pentagono, mentre il vicepresidente Pence sarà in Pensilvania, teatro del terzo attacco terroristico).

Il mondo ricorda 11 settembre, una data che ha cambiato la storia

In tutte le scuole dello Stato di New York, un minuto di silenzio per ricordare le 2976 vittime. I nomi delle quasi i nomi delle 3000 vittime di quel giorno sono incisi sui bordi delle due fontane che sorgono là dove un tempo c’erano le torri. Ma quest’anno al memoriale è stato aggiunto un altro pezzo: sei monoliti che stanno a rappresentare il sacrificio dei soccorritori e dei Vigili del fuoco che sono morti nei giorni, nei mesi e negli anni dopo la tragedia. Anche quest’anno ci sarà il Tribute in Light, il tributo in luce con due fasci di luce proiettati verso il cielo dalla forma delle Twin Towers. Le luci si accenderanno al tramonto dell’11 settembre e si spegneranno all’alba del 12.

Leggi anche:  Blitz notturno delle "Iene" a casa di Mauro Capitanio

LEGGI ANCHE: La toccante testimonianza del sindaco di Bellano Antonio Rusconi che proprio in questi giorni è New York