“La Regione si impegni per sostenere la presenza della  Nokia a Vimercate”.

Un nuovo appello. A chiedere un intervento forte e diretto del presidente della Lombardia Attilio Fontana e della sua Giiunta è il capogruppo del Partito democratico in consiglio regionale Fabio Pizzul,  a seguito dell’audizione tenutasi mercoledì scorso in Commissione lavoro con i rappresentanti della proprietà della multinazionale finlandese (che ha sede a Vimercate, nell’Energy park, dove sono impiegate circa mille persone),  sindacati,  Rsu,  Comune di Vimercate e Provincia di Monza e Brianza.

Le parole del capogruppo Pd

“Ci sono ancora- spiega Pizzul- 60 esuberi alla Nokia di Vimercate. Prendiamo atto della volontà dell’azienda di evitare i licenziamenti, mettendo in campo politiche attive ma crediamo importante  che  ci sia  l’impegno a confermare la presenza sul territorio  con il coinvolgimento della Regione nella costruzione di un accordo  volto a rendere più attrattiva la zona  del Vimercatese. L’azienda ha dichiarato la sua disponibilità. Ci attendiamo che la Regione faccia altrettanto e metta in campo tutti gli strumenti necessari”