Il presidente della Provincia di Monza e Brianza e sindaco di Bellusco Roberto Invernizzi ha tuonato su Facebook contro il comune messinese di Ficarra, in cui numerosi dipendenti sono indagati per assenteismo. Al centro dello sfogo non sono tanto le assenze dei lavoratori, quanto la presenza di ben 40 dipendenti comunali in un paese di meno di 1.500 abitanti.

Lo sfogo su Facebook

La notizia è di questa mattina. Ventitrè dipendenti comunali su quaranta del comune di Ficarra (provincia di Messina) sono indagati per assenteismo. I lavoratori, o presunti tali, dopo aver timbrato il cartellino, lasciavano il posto di lavoro per svolgere le commissioni più svariate. Un’abitudine durata trent’anni e che non è andata giù al presidente della Provincia di Monza e Brianza e sindaco di Bellusco Roberto Invernizzi. Questo il suo sfogo su Facebook:

“Il Comune di Ficarra ha, fonte wikipedia, 1432 abitanti. Ora, il problema non è, a mio avviso, che la metà dei dipendenti è indagata per assenteismo. Sarebbero quasi giustificati, stante che veramente è difficile pensare di riuscire ad occupare 40 persone per amministrare meno di 1.500 abitanti. Intanto il nostro Comune che ha un rapporto dipendenti/abitanti pari circa al 20% di quello di Ficarra non può attuare il turn over per i dipendenti che vanno in pensione…”.

Al centro dell’accusa, quindi, non solo l’assenteismo dei dipendenti, quanto piuttosto il sovrannumero di lavoratori presenti in un Comune di così ridotte dimensioni. Numeri che stridono con quelli di molte amministrazioni del nostro territorio, alle prese anche con problematiche relative al turn over dei dipendenti.