Il sindaco Riccardo Borgonovo saluta e ringrazia gli Alpini di Concorezzo. Il primo cittadino ha preso parte all’Adunata nazionale andata in scena nel fine settimana a Milano.

Un esempio di volontariato

Il primo cittadino uscente di Concorezzo, arrivato al termine del suo secondo mandato, ha preso parte all’Adunata nazionale nella giornata di domenica, quando i sindaci hanno sfilato a Milano al fianco delle Penne Nere. Borgonovo ha voluto rivolgere un saluto alla sezione concorezzese degli Alpini, con cui ha collaborato in modo costante e proficuo nel corso dei dieci anni di amministrazione.

“Ringrazio e saluto con orgoglio tutti gli alpini, a nome mio personale, e di tutti i cittadini che rappresento – ha scritto sul proprio profilo Facebook – Come scrive il nostro Presidente Mattarella: le Penne nere identificano una lunga e nobile tradizione di coraggio, sacrificio e dedizione incondizionata a servizio della nostra comunità; valori tramandati e un impegno senza riserve svolto in campo sociale e nell’ambito dei dispositivi di protezione civile, un esempio luminoso di volontariato e motivo di legittimo orgoglio”.

Un saluto che arriva in un momento molto particolare per gli Alpini di Concorezzo, che nel fine settimana hanno preso parte alla prima Adunata nazionale senza lo storico Capogruppo Eugenio Brambilla, scomparso lo scorso febbraio.

“Maggio 1992 è stata la prima adunata del nostro gruppo. Oggi, dopo 27 anni torniamo a sfilare nella nostra Milano, ma sarà anche la prima adunata senza il nostro storico Capogruppo che però, anche da lassù, ci guiderà nella sfilata”, hanno scritto le Penne nere in ricordo di Brambilla.