In Egitto per il parto della moglie: torna e non trova più la casa

Aveva perso la casa  quando, lontano da Monza per oltre un anno a causa di sopraggiunte complicazioni nella gravidanza della moglie, l’Aler aveva ripreso possesso dell’alloggio. Ora però l’uomo, di origini egiziane e padre di tre figli, mosso da disperazione, ha deciso di riprendersi quella che era la sua abitazione. Succede nelle case di San Fruttuoso, a Monza, dove l’egiziano ha fatto ritorno dopo due anni.

“Eravamo arrivati a San Fruttuoso nel 2009, ma qualche anno fa ci eravamo dovuti assentare per un periodo piuttosto lungo – ha spiegato – Mia moglie aveva avuto problemi durante la sua ultima gravidanza. In quel momento ci trovavamo in Egitto, quindi eravamo dovuti rimanere lì fino a dopo il parto. Avevamo tentato, senza riuscirci, di metterci in contatto con l’Aler per avvisare. Quando eravamo rientrati, però, avevamo trovato la porta chiusa a chiave”.

La famiglia aveva scoperto così di non avere più l’appartamento. Trasferitisi temporaneamente a Milano, settimana scorsa sono però voluti tornare a Monza e ora lanciano l’appello. “Rivogliamo la nostra casa”.