In Villa Reale la Parigi di Toulouse-Lautrec

Attraverso le sue opere si rievoca tutto un mondo. Un universo bohémien fatto di artisti e ballerine, nobili e prostitute. E’ stata inaugurata in Villa Reale, la mostra interamente dedicata a Toulouse-Lautrec, l’artista che con le sue litografie, i suoi acquerelli e le sue illustrazioni, ha raccontato il fascino della Parigi negli ultimi anni dell’Ottocento.

Centocinquanta opere, provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene, suddivise in 11 sezioni tematiche dalle notti parigine ai disegni dell’adolescenza, dalle collaborazioni con le riviste satiriche al Moulin Rouge e gli spettacoli notturni, fino al capitolo legato alle donne, ai balli, agli spettacoli.

Tantissime le opere celebri presenti nelle sale della Reggia del Piermarini. Come Divan Japonais, litografia del 1893 che rappresenta, con in primo piano la soubrette Jane Avril, l’omonimo locale che, nelle atmosfere, si ispirava al paese del Sol Levante, di gran moda a quell’epoca tra gli artisti, in primis tra gli Impressionisti.

Altre litografie celeberrime esposte, Troupe de Mlle Eglantine (1896), Jane Avril (1893) e Eldorado, A. Bruant nel suo cabaret (1892). La mostra rimarrà aperta fino al 29 settembre.