Non ce l’ha fatta uno dei due motociclisti coinvolti nel pauroso incidente avvenuto ieri pomeriggio a Pescate.

Morto in ospedale

Alessandro Stefano Tresoldi, 36 anni, di Vedano al Lambro, è deceduto nella notte. Era ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione del Manzoni di Lecco. Qui era arrivato in condizioni disperate, per il grave trauma cranico riportato nell’impatto.

Non si hanno al momento aggiornamenti sulle condizioni dell’altro centauro coinvolto nel sinistro. Pendus Radomyr, 26 anni, era stato ricoverato ieri pomeriggio al Mandic di Merate in prognosi riservata.

L’incidente sabato pomeriggio

Il sinistro è avvenuto nel primo pomeriggio, sul rettilineo della strada NN SS 583 all’altezza del centro commerciale Bennet. Stando alla prima essenziale dinamica dei fatti, che resta al vaglio dei Carabinieri,  i due motociclisti, provenienti da sud verso Lecco, si sono schiantati contro la fiancata di una Dacia Duster uscita dal parcheggio del supermercato per svoltare a sinistra. Alla guida un 89enne di Galbiate.

Leggi anche:  Carnate, al via i pattugliamenti della vigilanza cinofila

Il terzo centauro scampato

Violentissimo l’impatto tra le due potenti motociclette e l’autovettura.  Immediato l’intervento dei mezzi di soccorso. Tresoldi, dopo essere stato stabilizzato sul posto, è stato trasportato in codice rosso al Manzoni. In codice giallo il ricovero al Mandic del suo amico di viaggio, seppure il ricovero è avvenuto con prognosi riservata. Testimone della tragedia un terzo compagno, che viaggiava su una terza motocicletta e che fortunosamente ha schivato l’impatto con la Dacia.