Inseguimento da film da Agrate Brianza fino a Cologno Monzese. Ha scatenato il finimondo un 45enne sorvegliato speciale che venerdì 4 maggio ha cercato di seminare numerose pattuglie di carabinieri.

Inseguimento da film

Protagonista di un pomeriggio da Beverly Hills Cop è stato un sorvegliato speciale residente in città. Attorno alle 13.30 l’uomo è stato avvistato ad Agrate Brianza, a bordo di una Fiat Uno che era stata rubata a Segrate alcuni giorni fa. I carabinieri della locale stazione gli hanno intimato l’Alt per un controllo.

Via alla fuga

L’uomo non si è fermato, ma anzi ha accelerato. Ha preso la direzione di Concorezzo e i militari, chiedendo rinforzo ai colleghi della Compagnia di Vimercate, si sono lanciati all’inseguimento. Il 45enne a tutta velocità zigzagava in mezzo al traffico.

A Brugherio

Arrivato alla Provinciale per Imbersago, ha svoltato in direzione di Brugherio. A quel punto l’allarme si è diffuso e sono stati messi sulle sue tracce anche gli uomini dell’Arma della locale stazione, che sono riusciti a riprendere il contatto visivo. La Uno tuttavia non accennava a rallentare.

L’arrivo a Cologno

Per evitare che il fuggitivo creasse situazioni di pericolo per l’incolumità degli altri automobilisti o di pedoni, i carabinieri hanno continuato a stargli alle calcagna, cercando di farlo finire in un coul de sac. Così la folle corsa è proseguita a Cologno, dove ad “attenderlo”, c’erano gli uomini della Tenenza cittadina.

Leggi anche:  Precipita dalla scarpata col quad: muore escursionista di Cesano

Finale rocambolesco

Il colognese, arrivato in via Pasubio, ha svoltato e si è diretto verso via Volta. I militari qui gli avevano preparato una trappola. Arrivato davanti alla scuola media, vistasi chiusa ogni via di uscita, il 45enne si è lanciato nel parco, percorrendo un vialetto pedonale. Il fondo sconnesso ha provocato lo scoppio di un copertone, ma la Uno ha proseguito la marcia viaggiando su un cerchione.

L’arresto

La vettura è quindi sbucata in via Dalla Chiesa, ma a questo punto l’uomo si è trovato davanti un’altra pattuglia che finalmente l’ha bloccato. Allora in pochi istanti, proprio come in un film poliziesco, l’utilitaria è stata raggiunta e circondata dalle numerose gazzelle che la inseguivano da 10 chilometri.

A disposizione del magistrato

Il 45enne è stato così arrestato e portato in caserma per le formalità di rito. In seguito è stato messo a disposizione della Magistratura, che dovrà stabilirne la sorte.