La spesa per il veglione di Capodanno finisce male: arrestato 36enne. Beccato al Centro Sarca a compare una bottiglia di spumante, ma era sottoposto all’obbligo di dimora a Milano.

Arrestato mentre si prepara al Capodanno

Questione di pochi metri davvero: quelli che separano il centro commerciale di Sesto San Giovanni di via Milanese dal confine con Milano. Ma tant’è. E’ finito in manette il cittadino italiano che la sera del 31 dicembre è stato sorpreso alle casse del centro commerciale. Aveva in mano una bottiglia di spumante. Da lì a pochi istanti l’avrebbe pagata come un normale cliente, peccato (per lui) che il suo volto non sia risultato nuovo a un carabiniere del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Sesto. Anche il militare (fuori servizio) era intento a fare alcuni acquisti in vista della notte di San Silvestro. E la sua memoria fotografica non lo ha tradito. Ha chiesto l’intervento dei colleghi in divisa, che alla fine hanno accertato che il 36enne era infatti un sorvegliato speciale, obbligato (su disposizione dell’Autorità giudiziaria) a non abbandonare il territorio di Milano. Ha trascorso la mezzanotte agli arresti. E senza spumante.

Leggi anche:  Carabiniere fuori dal servizio sorprende tre ladri mentre rubano una borsa, arrestati

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.