E’ stato inchiodato dal sistema di videosorveglianza e dall’intuito dei carabinieri. Ieri, domenica, un operaio besanese è stato denunciato per furto aggravato. Di prima mattina si era introdotto nel bar di via Moneta, rubando il registratore di cassa.

Ladro denunciato

Il furto è stato scoperto ieri mattina, lunedì, dalla titolare del “Valentina Lounge Cafe'” giunta in via Moneta per iniziare la giornata di lavoro. La porta d’ingresso del locale era stata forzata, il registratore di cassa strappato e portato via insieme al suo contenuto: 390 euro, oltre agli scontrini battuti il giorno prima.

E’ stato grazie alle immagini registrate dalle telecamere interne che i militari della stazione di via San Camillo hanno identificato il colpevole. Il filmato mostrava il ladro durante il colpo: un uomo, con il volto travisato dal cappuccio. Dalla corporatura e dalle movenze, i carabinieri sono comunque riusciti a riconoscerlo.Si tratta di L.L. 24 anni, operaio con casa a Besana, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.

Leggi anche:  Ribaltamento a Monza, sei giovani in ospedale. FOTO E VIDEO

Raggiunto a casa, ha confessato

Raggiunto nella sua abitazione, il 24enne ha prima negato ogni responsabilità, per poi cedere davanti alle prove in mano agli uomini dell’Arma. L.L. ha anche indicato il luogo dove aveva abbandonato la cassa. Cassa che è stata recuperata nei campi di Calò e riconsegnata alla titolare del “Valentina Lounge Cafe'”.

Per il ragazzo è scattata la denuncia in stato di libertà per furto aggravato.